Perché mi fa male il dente quando lo mordo?
CasaCasa > Blog > Perché mi fa male il dente quando lo mordo?

Perché mi fa male il dente quando lo mordo?

Aug 02, 2023

Ci sono molte ragioni per cui puoi sentire dolore al dente quando mordi. Una serie di condizioni causa questo tipo di mal di denti, tra cui carie e danni ai denti, infezioni ai seni e malattie gengivali.

Oltre a causare forti fitte di dolore durante la masticazione o la pressione sul dente, questi problemi possono portare alla perdita dei denti e ad altri problemi.

Questo articolo esamina le condizioni che portano a un morso doloroso, quando ottenere aiuto e le opzioni di trattamento.

SimpleImages/Getty Images

Molto spesso, il dolore quando si morde è causato da complicazioni dovute a scarsa igiene orale o danni al dente. Può anche derivare dalla pressione del seno causata da un'infezione. Le seguenti sono cause comuni di dolore ai denti.

Le cause più comuni di un morso doloroso sono le carie (buchi nei denti causati dalla carie). Secondo i Centers for Disease Control (CDC), circa il 90% degli adulti sopra i 20 anni ha avuto almeno una carie. Questo problema si verifica quando il duro guscio esterno dei denti (smalto dei denti) si erode quando i batteri presenti nella placca si nutrono degli zuccheri in bocca.

Le carie possono interessare qualsiasi parte del dente; nei casi di recessione gengivale dovuta a malattie gengivali possono essere colpite anche le radici dei denti. È essenziale trattare la carie poiché può progredire verso problemi più seri, tra cui infezioni e perdita dei denti.

Il dolore ai denti quando si morde può anche derivare da un danno fisico. I denti allentati o incrinati hanno molte cause, tra cui:

La parodontite, o malattia parodontale, è una forma avanzata di gengivite in cui l'infezione provoca il distacco delle gengive dai denti e l'osso sottostante inizia a perdere massa e ad indebolirsi. Il mal di denti si verifica a causa dell'allentamento dei denti e della carie che comunemente deriva da questa condizione.

La parodontite è molto comune e colpisce quasi la metà degli adulti americani sopra i 30 anni. È una condizione progressiva e un fattore significativo nella perdita dei denti.

Se correttamente allineati, i denti superiori dovrebbero pendere sopra quelli inferiori e i molari dovrebbero incastrarsi. Se non sono allineati, una condizione nota come malocclusione, possono logorarsi e danneggiarsi e la loro stabilità può essere compromessa. Ciò può portare all’allentamento dei denti, alla screpolatura, alla carie e ad un aumento del rischio di gengivite e parodontite, tutte condizioni associate al dolore ai denti.

Anche le otturazioni dentali per riparare le cavità o le corone dentali (capsule specializzate posizionate sui denti danneggiati) possono essere alla radice del dolore ai denti.

Se questi sono allentati, non si adattano bene o sono rotti, le strutture sottostanti possono essere colpite, causando disagio quando si morde. Ciò è dovuto alla naturale usura, alla scarsa aderenza, all'infezione dentale, alla carie sotto una corona o al digrignamento dei denti.

La carie, la parodontite e i danni ai denti possono causare l'infiammazione e la morte della polpa del dente.

Ciò può portare alla formazione di un ascesso, una sacca di liquido più denso o pus, nel punto in cui i denti incontrano l’osso. Questa condizione dolorosa e grave può diffondere l’infezione alle ossa, ai denti e ai tessuti circostanti se non trattata.

Una conseguenza comune della carie è la pulpite, un'infezione della polpa, ovvero il tessuto ricco di nervi e vasi sanguigni che circonda la radice del dente. Ciò può portare alla morte di questi tessuti, una condizione chiamata necrosi della polpa.

La necrosi della polpa può causare dolore al morso e portare ad ascessi dentali, oltre ad altri gravi problemi dentali.

Il dolore ai denti quando si morde può anche essere una complicazione di malattie gengivali o gengiviti. Caratterizzata da sanguinamento e infiammazione delle gengive e alito cattivo, si tratta di un'infezione batterica dei tessuti che circondano ossa e denti.

Come per altri problemi dentali, il trattamento specifico per il dolore ai denti dipende dalla causa sottostante. Dentisti, specialisti odontoiatrici e operatori sanitari utilizzano una serie di trattamenti per risolvere questo problema.

Il trattamento specifico per una carie dipende dall'entità del danno e della carie. Diversi trattamenti possono aiutare, inclusi i seguenti: